Home > Catalogo > Axon > 1 | 1 | 2017 > Massime delfiche da Aï Khanum
cover
cover

Massime delfiche da Aï Khanum

Laura Boffo    Università degli Studi di Trieste    

VIEW PDF DOWNLOAD PDF

abstract

Nell’ignota fondazione seleucide nella Battriana orientale presso Aï Khanum, un personaggio di nome Clearco fece erigere nel temenos dell’ecista Cinea una stele con una serie di ca. 150 massime attribuite ai Sette Sapienti. Nel raffinato epigramma inciso sulla base del manufatto accanto alle ultime 5 massime il redattore spiegava che la serie era stata da lui copiata fedelmente da un esemplare consacrato a Delfi. Benchè non sia possibile ricostruire con certezza le fasi cronologiche della città battriana e dell’heroon, con cui la stele era connessa per posizione e significato, il contesto storico dell’ellenismo orientale e lo stile epigrafico del manufatto suggeriscono come data della dedica il primo quarto del III secolo a.C. e portano ad accettare come possibile l’identificazione del redattore con il filosofo peripatetico Clearco di Soli, interessato tanto alla sapienza delfica dei Sette quanto a quella dei saggi irani e indiani. Il documento è senz’altro significativo della cultura e dell’identità greca nell’Oriente ellenistico, ma deve essere valutato nella dimensione ‘aperta’ della città regale, come espressione dichiarativa e non di arroccamento di una grecità isolata in un con- testo ‘barbaro’. Esso rientra anche a pieno titolo nella discussione recente sulla tradizione testuale delle massime, di cui rappresenta una delle prime redazioni nella versione ‘lunga’, ed è tenuto in considerazione nelle nuove edizioni dei frammenti di Clearco di Soli.

Pubblicato
30 Giugno 2017
Accettato
09 Novembre 2016
Presentato
30 Agosto 2016
Lingua
IT

Keywords: Clearco di SoliSette SapientiAï KhanumEpigrammaBattrianaSteleFilosofo peripateticoTemenosDedicaMassimeCittàDelfiOriente ellenisticoEcistaHeroonIdentità

Copyright: © 2017 Laura Boffo. This is an open-access work distributed under the terms of the Creative Commons Attribution License (CC BY). The use, distribution or reproduction is permitted, provided that the original author(s) and the copyright owner(s) are credited and that the original publication is cited, in accordance with accepted academic practice. The license allows for commercial use. No use, distribution or reproduction is permitted which does not comply with these terms.