Home > Catalogo > Axon > 1 | 1 | 2017 > Dossier di Kermanshah
cover
cover

Dossier di Kermanshah

Lettera di Antioco III e lettera di Menedemo

Alice Bencivenni    Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, Italia    

VIEW PDF DOWNLOAD PDF

abstract

Attraverso una lettera/πρόσταγμα, rinvenuta nella regione di Kermanshah, inviata a Menedemo, governatore della Media (o forse anche delle Satrapie Superiori), nel 193 il re Antioco III istituisce il culto ufficiale della moglie, la regina Laodice, attraverso la nomina di grandi sacerdotesse eponime, scelte tra le principesse del regno, e prescrive che la lettera sia pubblicata su stele in più esemplari nei luoghi più eminenti (esemplari conformi sono stati rinvenuti a Nehavend, l’antica Laodicea di Media, e a Dodurga, nell’antica Frigia). In Media (se non anche con incarico su tutte le Satrapie Superiori) è designata come grande sacerdotessa Laodice, figlia di Antioco III e di Laodice, moglie del proprio fratello Antioco (il giovane), coreggente (nell’esemplare frigio è nominata, per la satrapia della Grande Frigia, Berenice figlia del dinasta Tolemeo di Telmesso, figlio di Lisimaco e nipote di Tolemeo figlio del diadoco Lisimaco). L’efficace trasmissione dell’ordine, attraverso la catena dei funzionari subordinati, raggiunge Thoas, a capo di una φυλακή, in circa tre mesi. L’attivo ruolo politico della regina Laodice, noto dalla sua corrispondenza con Sardi, Teo, Iaso e, forse, Colofone, è esaltato dall’ordinanza che offre testimonianza diretta esclusiva sul culto dinastico seleucide. La data di fondazione, presupposta dal testo, di un grande sacerdozio eponimo del re vivente e degli antenati rimane controversa.

Pubblicato
30 Giugno 2017
Accettato
14 Settembre 2016
Presentato
30 Agosto 2016
Lingua
IT

Keywords: MenedemoReginaSatrapie SuperioriGrandi sacerdotesse eponimeGovernatoreAntioco IIILFrigiaLaodiceNehavendLettera/prostagmaLaodicea di MediaMediaReDodurgaKermanshah

Copyright: © 2017 Alice Bencivenni. This is an open-access work distributed under the terms of the Creative Commons Attribution License (CC BY). The use, distribution or reproduction is permitted, provided that the original author(s) and the copyright owner(s) are credited and that the original publication is cited, in accordance with accepted academic practice. The license allows for commercial use. No use, distribution or reproduction is permitted which does not comply with these terms.