Home > Catalogo > Axon > 5 | 2 | 2021 > Dedica votiva degli Spartani per la battaglia di Tanagra
cover
cover

Dedica votiva degli Spartani per la battaglia di Tanagra

Raffaella Caroni    Università Ca’ Foscari Venezia, Italia    

DOWNLOAD PDF

abstract

Tre frammenti di una stele di marmo rinvenuti nei pressi del tempio di Zeus a Olimpia; ricomposti e integrati da K. Purgold nel 1881 grazie alla Periegesi di Pausania (5.10.4). Si tratta di un’iscrizione di sei linee: le prime quattro, riportate da Pausania, costituiscono un epigramma di due distici elegiaci relativo a uno scudo di bronzo dorato posizionato sul frontone orientale del tempio di Zeus e dedicato dagli Spartani per la vittoria riportata a Tanagra nel 457 a.C. sugli Ateniesi e i loro alleati. Le ultime due linee, non presenti nella Periegesi, dovevano essere in prosa, e probabilmente contenevano una lista degli alleati spartani. L’iscrizione utilizza l’alfabeto arcaico di Corinto, come dimostrano il segno complementare X nel valore di chi, il delta e il dittongo ου, ma un alfabeto che nel V secolo a.C. si sta evolvendo: da notare infatti epsilon e iota classiche, non più notate rispettivamente con B e sigma a tre o quattro tratti.

Pubblicato
10 Dicembre 2021
Accettato
27 Ottobre 2021
Presentato
05 Agosto 2021
Lingua
IT