Collana | Antichistica
Volume 1 | Miscellanea | Microstorie di romanizzazione

Microstorie di romanizzazione

Le iscrizioni del sepolcreto rurale di Cerrione
open access | peer reviewed

Abstract

Il volume si incentra sull’edizione di 60 iscrizioni (di cui 6 in alfabeto cosiddetto leponzio e 54 in alfabeto latino) rinvenute nel sepolcreto rurale di Cerrione (provincia di Biella, Italia), il quale ha restituito più di 200 depositi funerari ad incinerazione indiretta e diretta, pertinenti a soggetti insediati in un’area contigua al distretto minerario aurifero della Bessa, compreso nell’agro della colonia di Eporedia. Lo studio dei testi epigrafici, che la contestualizzazione archeologica consente di datare dall’inizio del I sec. a.C. fino al III sec. d.C., fornisce occasione per approfondire gli aspetti semiotico-semantici del messaggio funerario e per delineare le modalità evolutive dei fenomeni di lingua; l’analisi del repertorio epigrafico, connessa ai dati storico-archeologici, si propone altresì di sviscerare, attraverso lo studio onomastico, i temi relativi allo statuto giuridico, al posizionamento sociale, alle reti parentali, al riconoscimento etnico dei titolari delle sepolture, di sondarne infine, attraverso l’analisi paleografica, le pratiche di apprendimento e di esercizio del sapere scrittorio. La finalità non è soltanto quella di conseguire una, per quanto parziale, definizione anagrafica degli abitanti dell’insediamento pedemontano che usufruirono del piccolo cimitero, ma anche quella di contribuire ad illuminare, attraverso le loro microstorie, le dinamiche dei processi di contatto, di ibridazione e di transizione tra due sistemi culturali, quello indigeno celtico e quello esogeno romano, il cui incontro connota l’evolversi della romanizzazione nell’area.

Permalink http://doi.org/10.14277/978-88-97735-27-4 | ISBN (PRINT) 978-88-97735-08-3 | e-ISBN 978-88-97735-27-4 | Pubblicato 30 Marzo 2013 | Lingua it

downloadfile_download

  • file_download 299
  • search 978

Sommario