Axon
2 | 1 | 2018

Axon
2 | 1 | 2018

  pdf


Views 34

Tema
chevron_rightScienze dell’antichità

Lingua
it

e-ISSN
chevron_right2532-6848

Fascicolo
Vol. 2 | Num. 1 | Giugno 2018

Condividi

Metadati

Axon | 2 | 1 | 2018

Decreto di Cleonimo sulla raccolta del tributo

Simone Agrimonti
University of Cincinnati, USA
simone.agrimonti@gmail.com

DOI 10.30687/Axon/2532-6848/2018/01/005

Submitted 05 Mar 2017
Accepted 14 Mar 2018

Abstract

Nella tarda estate del 426 a.C., nel pieno della guerra del Peloponneso, la boule e il demos di Atene vararono un decreto riguardante la raccolta del tributo pagato dalle diverse città della Lega delio-attica. Il suo scopo era assicurare che le somme dovute da ogni comunità alleata fossero raccolte con successo. Questo provvedimento è costituito da due distinti decreti, entrambi proposti dal consigliere Cleonimo e votati dall’assemblea in due giornate successive. Esso prevede che ciascuna città tributaria selezioni un gruppo di suoi cittadini, che saranno responsabili della corretta raccolta della somma dovuta ad Atene. Si prevede inoltre la registrazione di quelle città che avranno regolarmente effettuato il pagamento annuale e di quelle ancora debitrici; i nomi delle comunità di entrambe le categorie verranno elencati di fronte all’assemblea. Inoltre, un gruppo di cinque cittadini ateniesi verrà inviato a sollecitare il pagamento presso le città debitrici. La seconda parte del testo, che registra la decisione presa in assemblea il giorno seguente la prima votazione, si occupa di organizzare l’iter giudiziario in caso di tentativi di appropriazione di denaro da parte sia di alleati sia di cittadini ateniesi.

Keywords
Guerra del Peloponneso. Boule. Demos. Atene. Decreto. Tributo. Lega delio-attica. Cleonimo.

Creative Commons License This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License 

Sommario
×
Campo DC Valore

dc.contributor.author

Agrimonti Simone

dc.title

Decreto di Cleonimo sulla raccolta del tributo

dc.type

Journal Article

dc.language.iso

it

dc.identifier.uri

http://doi.org/10.14277/2532-6848/2018/001/01

dc.description.abstract

Nella tarda estate del 426 a.C., nel pieno della guerra del Peloponneso, la boule e il demos di Atene vararono un decreto riguardante la raccolta del tributo pagato dalle diverse città della Lega delio-attica. Il suo scopo era assicurare che le somme dovute da ogni comunità alleata fossero raccolte con successo. Questo provvedimento è costituito da due distinti decreti, entrambi proposti dal consigliere Cleonimo e votati dall’assemblea in due giornate successive. Esso prevede che ciascuna città tributaria selezioni un gruppo di suoi cittadini, che saranno responsabili della corretta raccolta della somma dovuta ad Atene. Si prevede inoltre la registrazione di quelle città che avranno regolarmente effettuato il pagamento annuale e di quelle ancora debitrici; i nomi delle comunità di entrambe le categorie verranno elencati di fronte all’assemblea. Inoltre, un gruppo di cinque cittadini ateniesi verrà inviato a sollecitare il pagamento presso le città debitrici. La seconda parte del testo, che registra la decisione presa in assemblea il giorno seguente la prima votazione, si occupa di organizzare l’iter giudiziario in caso di tentativi di appropriazione di denaro da parte sia di alleati sia di cittadini ateniesi.

dc.relation.ispartof

Axon

dc.relation.ispartof

Vol. 2 | Num. 1 | Giugno 2018

dc.publisher

Edizioni Ca’ Foscari - Digital Publishing

dc.date.issued

2018-06-29

dc.dateAccepted

2017-03-05

dc.dateSubmitted

2018-03-14

dc.identifier.issn

dc.identifier.eissn

2532-6848

dc.rights

Creative Commons 4.0 Attribution alone

dc.rights.uri

http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

dc.subject

Guerra del Peloponneso

dc.subject

Boule

dc.subject

Demos

dc.subject

Atene

dc.subject

Decreto

dc.subject

Tributo

dc.subject

Lega delio-attica

dc.subject

Cleonimo

Download

×