Lavorare in AIA

Lavorare in AIA

  pdf


Views 51
Downloads 1

Tema
chevron_rightScienze sociali

Lingua
it

ISBN (print)
978-88-6969-174-4

ISBN (ebook)
978-88-6969-173-7

ISSN
chevron_right 2610-8852

e-ISSN
chevron_right 2610-9379

Data pubblicazione
11 Lug 2017

Condividi

Metadati

Culture del lavoro | 6

Lavorare in AIA
Soggettività operaia, immigrazione e governo del lavoro

Vladimiro Soli
Ires Veneto
vladimiro.soli@virgilio.it

DOI 10.14277/978-88-6969-173-7

Abstract

L’indagine su AIA, azienda del gruppo Veronesi, presenta la complessa realtà di una delle più importanti aziende di lavorazione della carne italiane. La situazione sociale dell’impresa appare molto complessa, resa ancora più impegnativa dalla forte immissione di lavoratori stranieri. L’intensificarsi delle prestazioni, la richiesta di maggiore flessibilità, la disomogeneità sociale tendono ad accentuare una forte differenziazione delle aspettative e degli interessi. In questo quadro la ricerca sottolinea due principali effetti: una accentuata separazione tra lavoratori autoctoni e lavoratori stranieri e la capacità dell’azienda di fondare su questi sentimenti di separazione una politica di governance efficace. L’indagine rileva uno stato di tensione irrisolto. Tuttavia, l’azienda mostra di saper controllare questi fattori di disagio, con politiche gestionali che garantiscono stabilità occupazionale, livelli di remunerazione soddisfacenti, politiche di relazioni sindacali accorte.

Creative Commons License This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License 

Sommario

Sommario

×
Campo DC Valore

dc.contributor.author

Soli Vladimiro

dc.title

Lavorare in AIA

dc.type

Book

dc.language.iso

it

dc.description.abstract

L’indagine su AIA, azienda del gruppo Veronesi, presenta la complessa realtà di una delle più importanti aziende di lavorazione della carne italiane. La situazione sociale dell’impresa appare molto complessa, resa ancora più impegnativa dalla forte immissione di lavoratori stranieri. L’intensificarsi delle prestazioni, la richiesta di maggiore flessibilità, la disomogeneità sociale tendono ad accentuare una forte differenziazione delle aspettative e degli interessi. In questo quadro la ricerca sottolinea due principali effetti: una accentuata separazione tra lavoratori autoctoni e lavoratori stranieri e la capacità dell’azienda di fondare su questi sentimenti di separazione una politica di governance efficace. L’indagine rileva uno stato di tensione irrisolto. Tuttavia, l’azienda mostra di saper controllare questi fattori di disagio, con politiche gestionali che garantiscono stabilità occupazionale, livelli di remunerazione soddisfacenti, politiche di relazioni sindacali accorte.

dc.relation.ispartof

Culture del lavoro

dc.publisher

Edizioni Ca’ Foscari - Digital Publishing

dc.date.issued

2017-07-11

dc.dateAccepted

None

dc.dateSubmitted

None

dc.identifier.uri

http://doi.org/10.14277/978-88-6969-173-7

dc.identifier.issn

2610-8852

dc.identifier.eissn

2610-9379

dc.identifier.isbn

978-88-6969-174-4

dc.identifier.eisbn

978-88-6969-173-7

dc.rights

Creative Commons 4.0 Attribution alone

dc.rights.uri

http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

item.fulltext

with fulltext

item.grantfulltext

open

Download