Certificazione scientifica

Per informazioni e chiarimenti, si invita a contattare la redazione di Edizioni Ca’ Foscari all’indirizzo ecf@unive.it

Sintesi

Gli articoli pubblicati hanno ottenuto il parere favorevole da parte di almeno due valutatori esperti della materia, attraverso un processo di revisione anonima (double-blind peer review) condotta sotto la responsabilità della Direzione scientifica della rivista. La valutazione è svolta in conformità e aderenza ai criteri scientifici qui di seguito indicati, e ai criteri editoriali di completezza bibliografica e coerenza formale di Edizioni Ca’ Foscari.

Politiche di revisione per le singole sezioni:

Testo completo

  1. ECF è la University press dell'Università Ca’ Foscari Venezia. Dispone di un comitato scientifico che è composto da un rappresentante di ciascuna delle quatto aree disciplinari principali: umanistica, linguistica, economica e scientifica.
    • devono disporre di un direttore e di un comitato scientifico composto da studiosi di chiaro valore scientifico. Si raccomanda che questi siano provenienti, in misura prevalente, da altre università, preferibilmente internazionali;
    • devono presentare elementi di originalità nella materia trattata, nell'approccio di ricerca e metodologico;
    • devono includere fra i propri organi un Comitato di redazione incaricato di curare il processo di peer review e di affiancare ECF nel coordinamento del flusso redazionale, nel rispetto dei criteri editoriali generali e nel rispetto della puntualità nella periodicità di pubblicazione.
  2. La direzione editoriale di ECF opera al fine di garantire il rispetto di detti criteri di base. In particolare, la Presidenza e il Comitato di gestione di ECF, consultato il Comitato scientifico, hanno poteri di controllo e di veto sull'operato dei comitati scientifici di ciascuna Rivista, ove siano ravvisate evidenti omissioni da parte di questi.
  3. ECF mette a disposizione di tutti gli utenti l'accesso a una piattaforma di peer-review. Lo standard di valutazione scientifica raccomandato è quello della doppia valutazione anonima da parte di professori o ricercatori indipendenti ed esterni ai comitati scientifici della Rivista (double-blind peer review).
  4. ECF offre costante e tempestivo supporto nell'utilizzo della piattaforma.
  5. La Direzione scientifica della Rivista è autonomo e indipendente nella conduzione delle call-for-papers, nella scelta dei peer reviewers, nella conduzione delle valutazioni, fatto salvo il rispetto della policy e delle avvertenze generali di ECF.
  6. Il Comitato scientifico individua i revisori. Questi devono presentare un curriculum adeguato e un numero apprezzabile di pubblicazioni, preferibilmente a loro volta sottoposte a procedure di controllo qualitativo. Si raccomanda che non appartengano all'Ateneo al quale la Rivista risulta affiliata.
  7. All'interno della piattaforma di peer-review, la Rivista ha un profilo specifico, il cui responsabile e primo gestore è il Direttore scientifico.
  8. Ogni articolo viene caricato in forma anonima nella piattaforma dall'Autore e viene assegnato dal Direttore scientifico a una coppia di Revisori. L'Autore e i Revisori non possono entrare in contatto tra loro, nemmeno indirettamente, durante tutta la fase di valutazione.
    • ‘accettato’
    • ‘respinto’.
    • ‘accettato senza riserve’
    • ‘con richiesta di modifiche’.
  9. Il Revisore motiva la propria decisione attraverso la compilazione di una scheda di valutazione nella quale esprime un giudizio qualitativo dell’Articolo con riguardo alle seguenti voci: ‘Rilevanza’, ‘Pertinenza’, ‘Originalità, carattere innovativo’, ‘Metodologia di ricerca’, ‘Completezza e accuratezza dei riferimenti bibliografici’. Il giudizio del Revisione può consistere in uno dei seguenti 5 livelli:
    • ‘scarso’, ‘migliorabile’, ‘medio’, ‘buono’, ‘eccellente’.
    • Per ciascuno di questi giudizi è comunque richiesto un commento in forma discorsiva.
  10. L’articolo viene considerato come ‘respinto’ dal sistema di valutazione se anche solo uno dei due Revisori lo respinge. In questo caso, il Direttore scientifico può sottoporre il documento ad un terzo giudizio.
  11. Se i revisori hanno richiesto modifiche all’articolo, l'Autore deve consegnare una seconda versione, la cui accettazione sarà subordinata al parere favorevole del Direttore scientifico.
  12. Al termine del processo di peer review, ECF verifica ulteriormente che il documento rispetti le norme redazionali prescritte e, se necessario, richiede al Direttore scientifico o al Comitato di redazione di intervenire per adeguare o far adeguare il documento agli standard stabiliti. Il processo è quindi concluso e la redazione avvia il processo di pubblicazione dei documenti valutati e accettati.
  13. L'intero processo di revisione, viene tracciato, memorizzato e archiviato nel database della piattaforma, che risiede in un server gestito da Università Ca’ Foscari Venezia. Autori e Revisori mantengono l’accesso all’archivio collegato ai rispettivi profili, dove è conservata traccia di tutte le attività svolte.