«Il Marino viverà»

«Il Marino viverà»

  pdf


Views 24
Downloads 2

Topic
chevron_rightLiterature

Language
it

ISBN (print)
978-88-6969-028-0

ISBN (ebook)
978-88-6969-028-0

ISSN
chevron_right 2610-9514

e-ISSN
chevron_right 2610-9522

Date of publication
25 Jul 2015

Share

Metadati

Italianistica | 2

«Il Marino viverà»
Edizione commentata della Vita del Cavalier Marino di Giovan Francesco Loredano

Simona Bortot
simonako@interfree.it

DOI 10.14277/978-88-6969-028-0

Abstract

Scomodo ma ineludibile il nome di Marino nel dibattito culturale degli anni Trenta del Seicento, a ridosso della condanna dell’Adone, nel pieno dispiegarsi del livore postumo dei detrattori, ma anche nel clou di un’appassionata campagna di valorizzazione da parte di estimatori e sodali. Agli esordi della sua carriera, Loredano scelse scientemente di farsi biografo del poeta partenopeo, indicando l’adesione marinista come diktat anche per la sua Accademia degli Incogniti. Omaggio militante, tributo costruito più che commosso all’estinto, la Vita del Cavalier Marino si configura quale testo simbolo di un’intera stagione culturale, documento in cui etica ed estetica dell’encomium assorbono e, insieme, trascendono la lezione ereditata dai classici, imbevendosi di umori, stili, valori d’una costituenda modernità, baroccamente inquieta, specularmente celebrativa e insieme autocelebrantesi.

Creative Commons License This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License 

×
Campo DC Valore

dc.contributor.author

Bortot Simona

dc.title

«Il Marino viverà»

dc.type

Book

dc.language.iso

it

dc.description.abstract

Scomodo ma ineludibile il nome di Marino nel dibattito culturale degli anni Trenta del Seicento, a ridosso della condanna dell’Adone, nel pieno dispiegarsi del livore postumo dei detrattori, ma anche nel clou di un’appassionata campagna di valorizzazione da parte di estimatori e sodali. Agli esordi della sua carriera, Loredano scelse scientemente di farsi biografo del poeta partenopeo, indicando l’adesione marinista come diktat anche per la sua Accademia degli Incogniti. Omaggio militante, tributo costruito più che commosso all’estinto, la Vita del Cavalier Marino si configura quale testo simbolo di un’intera stagione culturale, documento in cui etica ed estetica dell’encomium assorbono e, insieme, trascendono la lezione ereditata dai classici, imbevendosi di umori, stili, valori d’una costituenda modernità, baroccamente inquieta, specularmente celebrativa e insieme autocelebrantesi.

dc.relation.ispartof

Italianistica

dc.publisher

Edizioni Ca’ Foscari - Digital Publishing

dc.date.issued

2015-07-25

dc.dateAccepted

None

dc.dateSubmitted

None

dc.identifier.uri

http://doi.org/10.14277/978-88-6969-028-0

dc.identifier.issn

2610-9514

dc.identifier.eissn

2610-9522

dc.identifier.isbn

978-88-6969-028-0

dc.identifier.eisbn

978-88-6969-028-0

dc.rights

Creative Commons 4.0 Attribution alone

dc.rights.uri

http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

item.fulltext

with fulltext

item.grantfulltext

open

Download